dark_logo_transparent_background.png

Peppa e Nando - Grottaferrata

Segnalato dalla Guida Michelin, Peppa e Nando è un ristorante che sfoggia un look piacevolmente vintage e una gustosa cucina di stampo tradizionale, che simpatizza con le ricette del territorio, rivisitandole in chiave contemporanea, ma senza eccessi.

Consigliato il menù degustazione.

"Ravioli Ripieni con la Coda alla Vaccinara"

Peppa e Nando è un antico ristorante di famiglia che si trova in Via Gregorio di Tuscolo n. 1, a Grottaferrata, il comune dei Castelli Romani famoso per l'Abbazia di San Nilo e per la storica fiera di origine medievale, che si tiene annualmente nel mese di marzo.

Da Roma Grottaferrata dista circa 35 km, per cui per arrivare ci vogliono circa 40/50 minuti.

Questo grazioso ristorante è aperto tutti i giorni, tutto l'anno, dalle 8.30 alle 24.00, nelle sue diverse vesti. E già, perché Peppa e Nando non è solo un ristorante, ma anche una pasticceria e una bottega.

Per farvela breve, Nando è nato dal recupero di un'antica vineria e si è inizialmente proposto come una semplice trattoria romana. Nel corso degli anni il locale ha poi ampliato il suo menù, dando spazio a una cucina che, pur mantenendo le sue radici nella tradizione, ha iniziato a connotarsi di un bel tocco di modernità.

Da qualche anno Nando è stato affiancato da Peppa, un'ottima pasticceria artigianale dove è possibile fare una buona colazione, merenda e persino l'aperitivo.

Ma Peppa e Nando è anche una bottega, dove tutto quel che vedrete al suo interno - tavoli, lampade, sedie e oggettistica di vario genere - potrete acquistarlo.

Insomma questo ristorante oggi è un luogo colmo di sfaccettature - gastronomiche e non - molto interessanti, che ci hanno piacevolmente colpito.


Su Tripadvisor Peppa e Nando ha ottenuto il punteggio di 4,5 su 5, con 661 recensioni, così classificandosi al n. 11 di 92 ristoranti a Grottaferrata (al momento in cui scriviamo, 04.07.2019). Gli utenti hanno apprezzato l'ottima cucina, ricercata e appetitosa; il servizio attento e cortese; e la location suggestiva e curata.

Quel che, invece, alcuni lamentano, in considerazione della zona, sono i prezzi ritenuti sopra la media. Rispetto, invece, alla delusione di chi avrebbe gradito una cucina più tradizionale (quella tipica dei Castelli Romani), ci sentiamo di evidenziare che la scelta di un ristorante non può e non deve essere casuale, ma consapevole.

Per capire cosa aspettarsi dalla cucina di un locale, basterebbe informarsi e scegliere se avventurarsi o meno, in base alle proprie preferenze, soprattutto qualora siano così nette.


Ma veniamo alla nostra esperienza.

Siamo stati da Peppa e Nando per un pranzo domenicale e abbiamo riservato un tavolo per le 13.00.

Noi siamo stati fortunati nel trovare parcheggio proprio davanti al ristorante, ma nel caso in cui vi trovaste in difficoltà (e questo potrebbe accadere soprattutto nel fine settimana), vi segnaliamo un parcheggio gratuito in Via del Fico e due parcheggi a pagamento, entrambi in Piazza Alcide de Gasperi. La domenica la sosta è invece sempre gratuita.


L'impatto iniziale con questo ristorante è stato più che positivo. Ci è piaciuto subito.

Il locale è curato, arredato in stile vintage, con luci soffuse, tavoli in legno, lampadari retro', sedie diseguali e una gran varietà di suppellettili ricercate, di varie epoche, in vendita.

Si divide in due sale interne che riescono ad accogliere circa trenta coperti, una graziosissima veranda ed una cantina scavata nella grotta di tufo assolutamente da visitare.

La mise en place è adeguata all'ambiente, semplice, ma curata.

L'atmosfera è calda, accogliente e intima.

Noi vi consigliamo Peppa e Nando per un pranzo domenicale o per una cena romantica, con amici o con parenti. Non male anche per festeggiare una ricorrenza particolare.

Il menù - consultabile sul sito del ristorante - cambia mensilmente, a seconda della disponibilità dei prodotti stagionali ed è composto da pochi piatti (circa cinque antipasti; cinque primi piatti; cinque secondi e cinque dolci), attraenti e ben pensati.


Al menù à la carte si affianca la disponibilità del menù degustazione espresso, con cinque portate a discrezione della cucina.

Noi riteniamo che le degustazioni rappresentino il modo più semplice e adeguato per conoscere il pensiero e la storia di uno Chef, soprattutto nel caso del primo approccio alla sua cucina. Tant'è vero che, al momento dell'ordinazione, la nostra scelta è ricaduta proprio su questo menù.

Tenete però presente che le portate che vi descriveremo fanno riferimento al menù scelto durante la nostra visita nel mese di maggio. E dunque, dal momento che (come anticipato poc'anzi), il menù di Peppa e Nando cambia mensilmente, potreste non ritrovare gli stessi piatti quando deciderete di fargli visita.

Da bere, per accompagnare la nostra degustazione, abbiamo ordinato una bottiglia di vino rosso Sapiens, Cesanese del Piglio, Biologico del 2018 e una bottiglia d'acqua. Peppa e Nando è fornito di una discreta selezione di vini.


Dopo pochi minuti di attesa, il nostro pranzo ha avuto inizio con due antipasti: i Fiori di Zucca Cotti al Vapore, Ripieni con Ricotta di Bufala e Parmigiano e Salsa di Soia e l'Uovo Carbonara cotto a 65° gradi.

Si tratta di due piatti sfiziosi, dai sapori decisi, che abbiamo apprezzato moltissimo.

I fiori di zucca ci hanno colpito per l'intensità del gusto derivante dall'unione degli ingredienti del piatto, mentre l'Uovo Carbonaro ci ha letteralmente conquistato.

Appena affonderete il cucchiaio nel piatto, troverete sia il tuorlo in forma liquida che il guanciale croccante ... Con un risultato da leccarsi i baffi!

Ad accompagnare questi due piatti, una selezione di tre ottimi diversi tipi di pane: integrale, con le noci, e con le olive.

Come primo, lo Chef ha scelto uno dei piatti del giorno: i Ravioli Ripieni con la Coda alla Vaccinara. Portata eccellente, originale e gustosa: il raviolo cotto alla perfezione e ben condito, il suo ripieno molto appetitoso, così come la sua salsa, e la combinazione degli ingredienti sono risultati squisiti.

Per secondo, è arrivato in tavola il Filetto di Manzo con Broccoletti, Salsa Verde e Purea di Patate. Piatto semplice, ma ricco di sapori intensi, sapientemente accostati tra loro.

Come quinta portata abbiamo avuto il piacere di assaggiare ben quattro dolci diversi, ma dobbiamo spiegarvi il perché. Al momento dell'ordinazione, Mauro - uno dei soci di Peppa e Nando - ci aveva detto che nonostante il menù degustazione fosse a discrezione dello Chef, ci avrebbe gentilmente dato la possibilità di scegliere il dessert.

Giunti al momento del dolce, il personale ha però servito ad ognuno di noi la Mousse di Ricotta Pere e Cioccolato. Mauro se n'è subito accorto e, senza farci parlare, dopo aver capito che la nostra scelta sarebbe invece ricaduta su quattro dolci diversi, ci ha servito i restanti dolci del menù, e dunque: la Mattonella di Zabaione e Gianduia, la Creme Brulèe con Cioccolato Bianco e il Vin Brulèe, Cannella e Ciambelline al Vino.


L'equivoco, probabilmente dovuto a una mancata comunicazione con la cucina, (che in molti locali sarebbe passato quasi inosservato, anche perché non si era nemmeno percepita una lamentela da parte nostra), è stato risolto in modo talmente impeccabile che (come potete notare dalla foto del conto) i dolci in più ci sono stati offerti. Approfittiamo, dunque, di questa recensione per ringraziare Mauro ancora una volta e per complimentarci per la sua professionalità.


Ciò premesso, passando al giudizio dei quattro dessert, possiamo dirvi che non solo si sono rivelati all'altezza delle altre portate, ma che hanno segnato la conquista definitiva dei nostri palati. Ci sono piaciuti tutti: sono stati uno più buono dell'altro. Anche la pasticceria di questo ristorante è degna di nota.

Se però ci mettete davanti a una scelta, allora vi diciamo che da Peppa e Nando non potete andarvene senza aver ordinato - se li ritroverete nel menù - la Mattonella di Zabaione e Gianduia e la Mousse di Ricotta Pere e Cioccolato. Noi le abbiamo trovate squisite.

È il momento di valutare il servizio di Peppa e Nando: affabile, curato, attento e disponibile. Come avrete già intuito leggendo la nostra recensione, ci ha colpito in particolar modo Mauro, uno dei soci, che oltre ad averci accolto in modo impeccabile e averci spiegato la storia e la cucina del ristorante, facendoci sentire ospiti ben graditi, ha risolto quella piccola disattenzione di cui vi abbiamo parlato in modo davvero professionale.


A voler esser critici, ma solo per fornire un suggerimento costruttivo, si potrebbe migliorare - almeno per quella che è stata la nostra esperienza - la preparazione del personale in merito agli ingredienti dei singoli piatti al momento della loro presentazione.

E questo lo sottolineiamo perché l'esperienza gastronomica che regala Peppa e Nando merita anche una spiegazione dei piatti all'altezza della sua cucina, che è davvero ottima.


Tanto poi per darvi un'idea della durata che comporta la scelta della degustazione, aggiungiamo che il nostro pranzo è iniziato alle 13.15 ed è terminato alle 15.40.

Ogni portata è stata servita al momento giusto, con una piacevole pausa tra una e l'altra.

In questo locale, poi, si ha la possibilità e il piacere di rimanere a fare due chiacchiere a fine pasto.


Veniamo, infine, al conto. Per quattro menù degustazione di cinque portate (35 euro a persona) e una bottiglia di vino Sapiens, Cesanese del Piglio, Biologico del 2018 (20 euro) abbiamo speso 144 euro, e dunque, 36 euro a persona. I dolci, l'acqua e i quattro caffè ci sono stati gentilmente offerti. Il rapporto qualità prezzo è molto buono.

Peppa e Nando è stata una piacevolissima scoperta che siamo fieri di inserire tra i ristoranti dei dintorni di Roma segnalati da CeniamoFuori.it. Consigliatissimo per un bel pranzo domenicale e non solo.


Buon appetito ... e ricordatevi di taggare @ceniamofuori sui social per condividere con noi le vostre esperienze e segnalarci i piatti che avete preferito!


Seguite i nostri profili Facebook e Instagram per essere sempre aggiornati sulle ultime recensioni!

 

I prezzi delle portate o dei menù che indichiamo, i giorni, gli orari di apertura e chiusura dei locali, i numeri telefonici e le classifiche di Tripadvisor possono subire variazioni poiché sono tutti rilevati nel momento in cui scriviamo.