dark_logo_transparent_background.png

Carnal Morso Sabroso - Prati

Carnal è il locale dello Chef stellato Roy Caceres, Riccardo Paglia e Andrea Racobaldo, che intende coniugare la cucina latina con quella italiana, utilizzando materie prime di qualità e accostamenti particolari, che esalteranno l'esperienza gastronomica proposta, attraverso piccoli assaggi che spaziano dalla carne al pesce, e che richiamano i piatti più conosciuti della cucina sudamericana.

Carnal è un ristorante di recente apertura che si trova in Prati, in Via dei Gracchi n. 19.

Si tratta del nuovo progetto di Roy Caceres (lo Chef del ristorante Stellato Metamorfosi), Riccardo Paglia e Andrea Racobaldo, che intende celebrare le origini sudamericane di Caceres, coniugando la cucina latina con quella italiana.

È aperto per pranzo e per cena, e potete riservare un tavolo chiamando il n. 06.42917690, oppure, come abbiamo fatto noi, tramite The Fork, dove il locale ha ottenuto il punteggio di 9,4 su 10, con 117 recensioni.

Su Tripadvisor, Carnal Morso Sabroso ha invece ottenuto il punteggio di 4,5 su 5, con 26 recensioni, così classificandosi al n. 3.057 di 10.277 ristoranti in Roma (al momento in cui scriviamo: 22/06/2021). Le recensioni, ancora poche per la recente apertura, sono concordi nell'apprezzare la cucina di qualità; il menù accattivante; i sapori esotici; la mano esperta; il servizio professionale e gentile; e la gradevole location.

L'unica critica rivolta al locale, come spesso accade per i ristoranti di questo tipo, riguarda le porzioni giudicate modeste e i prezzi sopra la media.


Ma veniamo alla nostra esperienza.

Siamo stati da Carnal un giovedì sera, prenotando un tavolo per tre persone, rigorosamente all'aperto. La nostra visita è infatti avvenuta quando, a causa delle norme anti-covid, non si poteva cenare all'interno dei locali. Possiamo però dirvi che è stato un peccato non poter godere dell'atmosfera di Carnal. Il locale è infatti piccolo, grazioso e colorato; con un arredamento moderno ed esotico e musica di sottofondo latina, che rende l'ambiente caldo e accogliente.

Ad oggi, dispone - per forza di cose - di uno spazio esterno curato nei dettagli e confortevole, posizionato su una pedana di legno rialzata, che affaccia su strada.

Trovandosi in Prati, non farete poi fatica ad immaginare che il parcheggio può rappresentare un problema, e in caso di difficoltà vi segnaliamo un garage in prossimità del ristorante, in Via dei Gracchi n. 138.

Il menù di Carnal è incentrato su piccoli assaggi che spaziano dalla terra al mare, costruiti con ingredienti semplici e accostamenti particolari, che svelano la mano esperta della cucina. Ogni piatto ha gran personalità ed è caratterizzato da sapori esotici ben definiti che è difficile raccontare: vanno provati. E ricordandovi la firma stellata di questa cucina particolare, non farete fatica a capire che non rimarrete delusi.

Tra gli assaggi proposti da Carnal troverete le empanadas (5 euro); i taco de mais (6,5 euro); il platano croccante (4 euro); crudi e marinati di pesce e di carne (14/15 euro); tostada de mais (8 euro); insalate (4/5 euro); e piatti alla brace di carne o di pesce (14/22 euro).

Non mancano poi i percorsi degustazione: ce ne sono ben tre: da sei (45 euro), otto (55 euro) oppure dieci (65 euro) portate a discrezione dello Chef. Ma il personale si curerà di chiedervi se c'è qualcosa che non gradite o che vorreste assaggiare.


Noi per avere una buona panoramica della proposta gastronomica di Carnal abbiamo scelto il percorso di sei portate, proposto, come già accennato, al prezzo di 45 euro, bevande escluse.


Da bere abbiamo accettato il consiglio del personale di pasteggiare con i cocktails, e abbiamo scelto un Carnalito, una Caipirinha e un Mescal sour, con sciroppo di peperoncino pimento.

Quest'ultimo è ottimo se vi piace il whisky, ma dovete apprezzare particolarmente il retrogusto affumicato perché in questo cocktail è notevole. Sicuramente non è per tutti i palati. Il Carnalito, invece, lo consigliamo a chi generalmente a tavola preferisce altro rispetto ai cocktails, perché, essendo delicato e leggero, non vi farà pentire della scelta fatta.


La nostra degustazione è iniziata con: l'arepa, ovvero una taschina di farina di mais con gamberi, burratina di Andria, crema di avocado, pomodoro disidratato, e maionese ai crostacei, e due empanadas (simili ai nostri panzerotti), una ripiena di carne di manzo affumicata e l'altra di verdure (scamorza, patate e limone), accompagnate da due salse squisite: l'emulsione al chipotle (yogurt, aglio, spezie e peperoncini) e l'intingolo aji, fatto con cipollotto, sedano, jalapeño, coriandolo e olio aromatico al prezzemolo (quest'ultima in particolare l'abbiamo adorata).


I primi due colpi dello Chef sono stati serviti con l'immancabile platano croccante, accompagnato dalla maionese ai crostacei. Per chi non lo conoscesse, il platano è un frutto tropicale simile, solo per forma, alla banana. Il suo sapore rimane piuttosto neutrale, tanto da prestarsi a preparazioni sia salate che dolci. La sua preparazione più conosciuta e apprezzata è proprio quella delle chips, croccanti, sfiziose e golose.


Sin dal primo assaggio si percepisce la competenza e il livello della cucina.

Noi abbiamo apprezzato tutto; la qualità degli ingredienti; gli accostamenti affatto scontati; i sapori accattivanti e la perfetta realizzazione dei piatti.

A seguire, la cucina ha scelto di portarci un tiradito di manzo leggermente affumicato - chiamato così per il taglio della carne più erto rispetto al carpaccio - condito con leche de tigre al melograno, melograno fresco, fagiolini, suero costeño - ovvero una preparazione di latte fermentato - e tagete messicano. Nonostante il leggero gusto affumicato, per cui non impazziamo, questo piatto ci è piaciuto molto. Le preparazioni, cosi come le presentazioni dei piatti, sono raffinate, particolari e affatto scontate così come il gusto deciso e

Come quarta portata, ci è stato portato in tavola un taco de mais con carne di pecora cotta lentamente al forno e poi affumicata con legno di faggio, guarnita con crema di arancia amara, crema yogurt, olio verde e tagete messicano. Tra tutte le portate questa è quella che ci ha colpito meno, probabilmente a causa della presenza dell'arancia amara, che non abbiamo gradito molto. Ma è questione di gusti.

L'ultimo piatto dello Chef è stato quello che invece ci ha conquistato più di tutti: la pluma di maiale iberico al profumo di melo, mix di semi croccanti e salsa suero costeño. Qua siamo stati deliziati dal sapore deciso della carne morbida, succulenta e aromatizzata in modo impeccabile. Questo piatto è imperdibile.

La nostra cena è terminata con il Flan de Leche, servito con sciroppo di carrube siciliano di produzione di Carnal. Si tratta di un dolce caratteristico del Sud America, molto simile al nostro budino, ma probabilmente più leggero e più vanigliato. Ideale per stemperare i sapori latini e gli abbinamenti vigorosi dei piatti che lo hanno preceduto.

"Flan de Leche"

Il servizio di Carnal è affabile e competente. Il personale è preparato nel consigliare il cliente, anche sulle bevande, e nello spiegare le portate, la loro composizione e i loro ingredienti. Per la degustazione ci vuole tempo, la nostra cena è iniziata alle 20.30 ed è terminata alle 22.45. Sicuramente è uno di quei ristoranti in cui si ha il piacere di passare la serata, anche a fare due chiacchiere dopo cena.


Veniamo, infine, al conto.

Per tre degustazioni di sei portate (45 euro l'una), tre cocktail e una bottiglia di acqua naturale Panna abbiamo speso 170 euro in tre, e, dunque, circa 57 euro a persona.


In conclusione, Carnal è il ristorante ideale per una serata sudamericana all'insegna della qualità.


Buon appetito ... e ricordatevi di taggare @ceniamofuori sui social per condividere con noi le vostre esperienze e segnalarci i piatti che avete preferito!


Seguite i nostri profili Facebook e Instagram per essere sempre aggiornati sulle ultime recensioni!

 

I prezzi delle portate o dei menù che indichiamo, i giorni, gli orari di apertura e chiusura dei locali, i numeri telefonici e le classifiche di Tripadvisor possono subire variazioni poiché sono tutti rilevati nel momento in cui scriviamo.